Indicatore di tempestività dei pagamenti

Come da indicazioni del Decreto Legislativo 33/2013, e successive modificazioni/integrazioni, in questa sezione sono disponibili le informazione relative a "Indicatore di tempestività dei pagamenti".

Riferimenti normativi: Art. 33 - D. Lgs. n. 33/2013 modificato dall'Art. 29- D. Lgs. n. 97/2016


Ai sensi dell'art. 33 del D.Lgs. n. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. n. 97/2016, le pubbliche amministrazioni pubblicano, con cadenza annuale, un indicatore dei propri tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazioni professionali e forniture, denominato «indicatore annuale di tempestività dei pagamenti», nonché l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici. A decorrere dall'anno 2015, con cadenza trimestrale, le pubbliche amministrazioni pubblicano un indicatore, avente il medesimo oggetto, denominato «indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti», nonché l'ammontare complessivo dei debiti e il numero delle imprese creditrici. Gli indicatori di cui al presente comma sono elaborati e pubblicati, anche attraverso il ricorso a un portale unico, secondo uno schema tipo e modalità definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri da adottare sentita la Conferenza unificata.


Anno 2018:

 

Anno 2017

Ammontare complessivo dei debiti al 31/12/201: € 8.204.919,45

Indicatore tempestività dei pagamenti

Indicatore annuale 2017: 31.20.

 

Anno 2016

Indicatore tempestività dei pagamenti:

  • 1° trimestre: 39,84
  • 2° trimestre: -0,56
  • 3° trimestre: 24,40
  • 4° trimestre: 11,61

Indicatore annuale 2016: 13,81

 

Anno 2015:

Indicatore tempestività dei pagamenti

  • 1° trimestre: 24,11
  • 2° trimestre: 18,11
  • 3° trimestre: 24,50
  • 4° trimestre: 10,74

 

Anno 2014

  • Indicatore tempestività dei pagamenti annuale 2014: - 1,55

 

Anno 2013

 

Data di ultima modifica: 16/10/2018

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto