Comune di VillacidroComune di Villacidro

Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti

Vai al menu del sito



Sezioni del sito:

Vai su


Contenuti

Altri tributi

APPROFONDIMENTI


TOSAP – TASSA OCCUPAZIONE SPAZI AREE PUBBLICHE


Tariffe Tosap vigenti (link)
Regolamento Tosap : (link)


Per la modulistica vedi Home Page Servizi Online-Modulistica-Modulistica Ufficio Tributi


Cos'è la Tosap
E' il corrispettivo per l'occupazione, di qualsiasi natura, effettuata, anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e comunque sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei comuni e delle province e nelle strade private sulle quali risulti, nei modi e nei termini di legge, la servitù di pubblico passaggio.
Chi paga la Tosap
La tassa è dovuta dai soggetti passivi in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico. Le occupazioni possono essere permanenti o temporanee
· Permanenti: le occupazioni di carattere stabile, effettuate a seguito del rilascio di un atto di concessione, aventi comunque durata non inferiore ad un anno.
· Temporanee: quelle di durata inferiore ad un anno precedute da un atto di autorizzazione.

Modalità di pagamento
Il versamento può essere effettuato:
- tramite gli appositi bollettini su CCP n. 47950191 intestato a: Comune di Villacidro – Servizio di Tesoreria, specificando causale del versamento e generalità del debitore.
- tramite Bonifico (anche on-line) sul Conto Corrente Postale di Tesoreria, Codice IBAN: IT 34 F 07601 04800 000047950191, specificando causale del versamento e generalità del debitore.
- tramite PagoPA (di prossima attivazione)
Nella causale del versamento si dovrà indicare :
· Cognome e nome (o ragione sociale se persone giuridiche)
· Anno di riferimento della tassa
· Se si tratta di Tosap permanente o temporanea
· Numero di concessione o di autorizzazione all'occupazione del suolo pubblico
· Durata dell'occupazione e data per Tosap temporanea
· Se trattasi di rata unica o pìù rate (in tal caso indicare n. rata)

L'importo del versamento complessivo va arrotondato all’Euro.
Il pagamento va effettuato entro il 31 gennaio di ogni anno.
La tassa, se superiore a € 258,00 può essere corrisposta in 4 rate di uguale importo, senza interessi, aventi scadenza nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre dell’anno di riferimento del tributo.
Per il calcolo del tributo relativo all'anno 2017 si deve fare riferimento alle tariffe approvate per l’anno 2017.
A chi rivolgersi:
Servizio Economico – Finanziario e Tributi
Ufficio Tributi
Piazza Municipio, 1 - piano primo
Tel.: 070 93442286-242/241 - Fax: 070 9316066
e-mail: tributi@comune.villacidro.vs.it
Orari di apertura al pubblico:
Mattino: dal Lunedì al Venerdì dalle 11.00 alle 13.00 eccetto il Martedì
Pomeriggio: Martedì dalle 16,00 alle 18.00

===============================================================================

DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI


Tariffe Pubbliche Affissioni vigenti (link)
Regolamento Affissioni : (link)


Per la modulistica vedi Home Page-Servizi Online-Modulistica-Modulistica Ufficio Tributi

Notizie generali
Il servizio delle pubbliche affissioni è inteso a garantire l’affissione a cura del comune, in appositi impianti, di manifesti di qualunque materiale costituiti, contenenti comunicazioni aventi finalità istituzionali, sociali, ovvero di messaggi diffusi nell’esercizio di attività economiche
Per l’effettuazione delle pubbliche affissioni è dovuto in solido, da chi richiede il servizio e da colui nell’interesse del quale il servizio è richiesto un diritto a favore del Comune che provvede alla loro esecuzione. Il Servizio è disciplinato dal D.Lgs 507/93.
Modalità di fruizione del servizio
Le affissioni su impianti pubblicitari, sono effettuate secondo l’ordine di precedenza risultante, dall’avvenuto pagamento del diritto e dalla richiesta annotata in apposito registro in ordine cronologico.
Per le prenotazioni e modalità di consegna inviare e-mail a :tributi@comune.villacidro.vs.it oppure chiamare l’ufficio tributi ai numeri 0709344 2286/242/241
Il ritardo nell’effettuazione delle affissioni causato dalle avverse condizioni atmosferiche si considera caso di forza maggiore. In ogni caso, qualora il ritardo sia superiore a dieci giorni dalla data richiesta, il comune deve darne tempestiva comunicazione per iscritto al committente.
Nei casi sopra elencati il committente può annullare la commissione senza alcun onere a suo carico ed il comune è tenuto al rimborso delle somme versate entro novanta giorni.
Il committente ha facoltà di annullare la richiesta di affissione prima che venga eseguita, con l’obbligo di corrispondere in ogni caso la metà del diritto dovuto.
Il committente può richiedere al Servizio Affissioni l’elenco delle posizioni utilizzate per le affissioni ordinate
La durata minima dell’affissione è di 10 giorni.
La mancanza di spazi disponibili è comunicata al committente per iscritto entro 10 giorni dalla richiesta di affissione.
Sanzioni
In caso di ritardato o mancato versamento del diritto di affissione si applica la sanzione del 30% di cui all’art. 13 del D.Lgs. 471/97.
Modalità di pagamento
Il pagamento del diritto per le pubbliche affissioni deve essere effettuato al momento della richiesta del servizio.
La riscossione è gestita in forma diretta.

Il pagamento del diritto sulle pubbliche affissioni può essere effettuato:

- con bollettini su CCP n. 47950787 intestato a: Comune di Villacidro – Servizio di Tesoreria.

- con bonifico sul Conto Corrente Postale di Tesoreria, Codice IBAN: IT 84 P 07601 04800 0000 47950787

Causale: Affissione dal _______ per gg.___ di num. ___ manifesti - formato_____
- tramite PagoPA (di prossima attivazione)

Esenzioni e riduzioni
Art. 20 DLgs 507/93 - Riduzioni del diritto
1. La tariffa per il servizio delle pubbliche affissioni e’ ridotta alla metà:
a) per i manifesti riguardanti in via esclusiva lo Stato e gli enti pubblici territoriali e che non rientrano nei casi per i quali e’ prevista l’esenzione ai sensi dell’art. 21;
b) per i manifesti di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro;
c) per i manifesti relativi ad attività politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali;
d) per i manifesti relativi a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza;
e) per gli annunci mortuari.
Art. 21 DLgs 507/93 - Esenzioni dal diritto
1. Sono esenti dal diritto sulle pubbliche affissioni:
a) i manifesti riguardanti le attività istituzionali del comune da esso svolte in via esclusiva, esposti nell’ambito del proprio territorio;
b) i manifesti delle autorità militari relativi alle iscrizioni nelle liste di leva, alla chiamata ed ai richiami alle armi;
c) i manifesti dello Stato, delle regioni e delle province in materia di tributi;
d) i manifesti delle autorità di polizia in materia di pubblica sicurezza;
e) i manifesti relativi ad adempimenti di legge in materia di referendum, elezioni politiche, per il parlamento europeo, regionali, amministrative;
f) ogni altro manifesto la cui affissione sia obbligatoria per legge;
g) i manifesti concernenti corsi scolastici e professionali gratuiti regolarmente autorizzati.
A chi rivolgersi:
Servizio Economico – Finanziario e Tributi
Ufficio Tributi
Piazza Municipio, 1 - piano primo
Tel.: 070 93442286-242/241 - Fax: 070 9316066
e-mail: tributi@comune.villacidro.vs.it
Orari di apertura al pubblico:
Mattino: dal Lunedì al Venerdì dalle 11.00 alle 13.00 eccetto il Martedì
Pomeriggio: Martedì dalle 16,00 alle 18.00


===============================================================================

Imposta Comunale sulla Pubblicità


Tariffe Pubblicità vigenti (link)
Regolamento Pubblicità : (link)


Per la modulistica vedi Home Page-Servizi Online-Modulistica-Modulistica Ufficio Tributi

Notizie generali
L'imposta è dovuta per la diffusione di ogni messaggio pubblicitario, effettuata con qualsiasi forma di comunicazione visiva od acustica – diversa da quelle assoggettate al diritto sulle pubbliche affissioni – in luoghi pubblici ed aperti al pubblico o che sia percepibile da tali luoghi.
Si considerano luoghi aperti al pubblico quelli a cui si può accedere senza necessità di particolari autorizzazioni.
Si considerano rilevanti ai fini dell’imposizione:
i messaggi diffusi nell’esercizio di un’attività economica allo scopo di promuovere la domanda e la diffusione di beni e servizi di qualsiasi natura;
i messaggi finalizzati a migliorare l’immagine del soggetto pubblicizzato;
i mezzi e le forme atte ad indicare il luogo nel quale viene esercitata un’attività.
Modalità di fruizione del servizio
L’imposta sulla pubblicità è determinata in base alla superficie della minima figura geometrica nella quale è circoscritto il mezzo pubblicitario, indipendentemente dal numero dei messaggi nello stesso contenuti.
Il soggetto passivo dell’imposta, prima di iniziare la pubblicità, è tenuto ad acquisire l’eventuale Autorizzazione Comunale. (SUAPE- Sportello Unico Attività Produttive Edilizia ovvero Ufficio Tributi secondo la tipologia)

Modalità di pagamento
Il versamento può essere effettuato:
- tramite gli appositi bollettini su CCP n. 47950787 intestato a: Comune di Villacidro – Servizio di Tesoreria, specificando causale del versamento e generalità del debitore.
- tramite Bonifico (anche on-line) sul Conto Corrente Postale di Tesoreria, Codice IBAN: IT 84 P 07601 04800 000047950787, specificando causale del versamento e generalità del debitore.
- tramite PagoPA (di prossima attivazione)
Per il calcolo dell'imposta si deve fare riferimento alle tariffe approvate per l’anno 2017.
Esenzioni e riduzioni
Art. 16 D.Lgs. 507/93: Riduzioni dell'imposta
La tariffa dell'imposta e' ridotta alla metà:
a) per la pubblicità effettuata da comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non abbia scopo di lucro;
b) per la pubblicità relativa a manifestazioni politiche, sindacali e di categoria, culturali, sportive, filantropiche e religiose, da chiunque realizzate, con il patrocinio o la partecipazione degli enti pubblici territoriali;
c) per la pubblicità relativa a festeggiamenti patriottici, religiosi, a spettacoli viaggianti e di beneficenza.
Art. 17 D.Lgs. 507/93: Esenzioni dall'imposta
Sono esenti dall'imposta:
a) la pubblicità realizzata all'interno dei locali adibiti alla vendita di beni o alla prestazione di servizi quando si riferisca all'attività negli stessi esercitata, nonché i mezzi pubblicitari, ad eccezione delle insegne, esposti nelle vetrine e sulle porte di ingresso dei locali medesimi purché siano attinenti all'attività in essi esercitata e non superino, nel loro insieme, la superficie complessiva di mezzo metro quadrato per ciascuna vetrina o ingresso;
b) gli avvisi al pubblico esposti nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei locali, o in mancanza nelle immediate adiacenze del punto di vendita, relativi all'attività svolta, nonché quelli riguardanti la localizzazione e l'utilizzazione dei servizi di pubblica utilità, che non superino la superficie di mezzo metro quadrato e quelli riguardanti la locazione o la compravendita degli immobili sui quali sono affissi, di superficie non superiore ad un quarto di metro quadrato;
c) la pubblicità comunque effettuata all'interno, sulle facciate esterne o sulle recinzioni dei locali di pubblico spettacolo qualora si riferisca alle rappresentazioni in programmazione;
d) la pubblicità, escluse le insegne, relativa ai giornali ed alle pubblicazioni periodiche, se esposta sulle sole facciate esterne delle edicole o nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei negozi ove si effettua la vendita;
e) la pubblicità esposta all'interno delle stazioni dei servizi di trasporto pubblico di ogni genere inerente l'attività esercitata dall'impresa di trasporto, nonché' le tabelle esposte all'esterno delle stazioni stesse o lungo l'itinerario di viaggio, per la parte in cui contengano informazioni relative alle modalità di effettuazione del servizio;
f) la pubblicità esposta all'interno delle vetture ferroviarie, degli aerei e delle navi, ad eccezione dei battelli di cui all'art. 13;
g) la pubblicità comunque effettuata in via esclusiva dallo Stato e dagli enti pubblici territoriali;
h) le insegne, le targhe e simili apposte per l'individuazione delle sedi di comitati, associazioni, fondazioni ed ogni altro ente che non persegua scopo di lucro;
i) le insegne, le targhe e simili la cui esposizione sia obbligatoria per disposizione di legge o di regolamento sempre che le dimensioni del mezzo usato, qualora non espressamente stabilite, non superino il mezzo metro quadrato di superficie. L'imposta non è dovuta per le insegne di esercizio di attività commerciali e di produzione di beni o servizi che contraddistinguono la sede ove si svolge l'attività cui si riferiscono, di superficie complessiva fino a 5 metri quadrati.

A chi rivolgersi:
Servizio Economico – Finanziario e Tributi
Ufficio Tributi
Piazza Municipio, 1 - piano primo
Tel.: 070 93442286-242/241 - Fax: 070 9316066
e-mail: tributi@comune.villacidro.vs.it
Orari di apertura al pubblico:
Mattino: dal Lunedì al Venerdì dalle 11.00 alle 13.00 eccetto il Martedì
Pomeriggio: Martedì dalle 16,00 alle 18.00


===============================================================================

Addizionale Comunale IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche)


Aliquote Vigenti (link)

Notizie generali
La legge 27 dicembre 1997, n. 449 all’art. 48, commi 10 e 11, delegava il Governo a istituire l’addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche, a copertura degli oneri delle funzioni e compiti trasferiti ai Comuni, ai sensi del Capo I della legge 15/03/1997, n. 59, con corrispondente riduzione dei trasferimenti erariali.
Il decreto legislativo 28/09/1998, n. 360, e successive modifiche e integrazioni, ha istituito l’addizionale comunale sul reddito delle persone fisiche.
Per l’anno 2017 l’aliquota dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) è stabilita in 0,40 punti percentuali. Link alla deliberazione C.C. n. 11 del 30/03/2017.

Home | Contatti | Mappa | Privacy | Credits | protocollo.villacidro@pec.it | ConsulMedia 2011 | Regione Autonoma della Sardegna - Stagione venatoria 2012/2013 | © Comune di Villacidro - Tutti i diritti riservati P.IVA: 01047450927

URP

Note legali

Elenco siti tematici

Torna su